Coproporfiria Ereditaria (HCP)

Cos’è

La coproporfiria ereditaria è causata da mutazioni dominanti nel coproporfirinogeno ossidasi (CPOX), sesto gene della via biosintetica dell’eme, ed è la porfiria epatica acuta meno frequente (0,2 per 100.000) .

Come per la porfiria variegata, la coproporfiria ha sia sintomatologia neuroviscerale, legata all’accumulo di ALA e PBG, ma può avere anche della sintomatologia cutanea ricorrente nel 20% dei pazienti.

Anche per l’HCP come per la VP e la AIP l’attività enzimatica della PBGD dalle analisi del sangue può risultare ridotta.

Se non adeguatamente trattata la patologia può portare ad un aumentato rischio di sviluppare ipertensione, malattia renale cronica e insufficienza renale ed in piccola percentuale possono sviluppare cancro al fegato.

Come si manifesta: i sintomi

La sintomatologia è simile all’AIP e alla VP si presenta con:

  • forte dolore addominale
  • debolezza
  • nausea
  • vomito
  • costipazione
  • confusione e irrequietezza
  • allucinazioni
  • convulsioni
  • coma

Gli attacchi possono essere scatenati da svariati fattori che stimolano la via biosintetica dell’eme, come farmaci (ad esempio barbiturici, anestetici, antibiotici sulfamidici, farmaci antiepilettici e contraccettivi orali), alcol, diete ipocaloriche, infezioni, sbalzi ormonali [1].

Recentemente è stata descritta anche una sintomatologia cronica caratterizzata da fatica, debolezza e psicosi [2].

Gli attacchi acuti possono durare da 3 a 7 giorni, ma il tempo di recupero può essere molto più lungo anche in base all’entità della crisi e possono lasciare sintomi cronici residui.

Come per AIP e VP il ritardo diagnostico è di anni, questo evento mette a repentaglio la vita del paziente che se sottoposto ad uno dei fattori scatenanti le crisi può andare incontro anche a delle conseguenze invalidanti.

Mentre la sintomatologia cutanea differisce dall’EPP perché è caratterizzata dall’insorgenza di vescivole e da fragilità cutanea. Come per la VP l’entità della sintomatologia dipende dalla gravità della patologia in generale.

Trattamenti

​La HCP essendo una patologia genetica ad oggi non ha una cura risolutiva che possa correggere il difetto, ma esistono delle terapie che riducono, e in alcuni casi annullano, la sintomatologia.

La prevenzione degli attacchi acuti comunque resta essenziale e i pazienti devono evitare l’uso di alcool, fumo, digiuni, diete drastiche e alcuni farmaci potenzialmente dannosi.

In base allo stato della malattia, alla gravità e ai sintomi percepiti, il medico sceglierà il trattamento più adatta tra:

  • terapia con Givosiran per adulti e adolescenti superiori ai 12 anni. L’approccio terapeutico è basato sulla tecnica dell’RNA interference (RNAi) che silenzia il gene d’interesse (ALAS1) e blocca così la produzione della proteina che causa la malattia [4]
  • l’infusione di farmaci a base di eme [5]
  • l’assunzione via endovenosa di glucosate [3]

Bibliografia

​[1] John D. Phillips Heme biosynthesis and the porphyrias Molecular Genetics and Metabolism
Volume 128, Issue 3, November 2019, Pages 164-177

[2] Bruce Wang, D Montgomery Bissell Margaret P Adam, Ghayda M Mirzaa, Roberta A Pagon, Stephanie E Wallace, Lora JH Bean, Karen W Gripp, Anne Amemiya, editors. Hereditary Coproporphyri GeneReviews®

[3] David Cassiman 1, Raili Kauppinen 2, Susana Monroy 3, Ming-Jen Lee 4, Herbert L Bonkovsky 5, Manish Thapar 6, Encarna Guillén-Navarro 7, Anna-Elisabeth Minder 8, Cecilia Hale 9, Marianne T Sweetser 10, Aneta Ivanova 11 EXPLORE B: A prospective, long-term natural history study of patients with acute hepatic porphyria with chronic symptoms J Inherit Metab Dis 2022 Nov;45(6):1163-1174.

[4] Efficacy and safety of givosiran for acute hepatic porphyria: 24-month interim analysis of the randomized phase 3 ENVISION study. Paolo Ventura 1, Herbert L Bonkovsky 2, Laurent Gouya 3, Paula Aguilera-Peiró 4, D Montgomery Bissell 5, Penelope E Stein 6, Manisha Balwani 7, D Karl E Anderson 8, Charles Parker 9, David J Kuter 10, Susana Monroy 11, Jeeyoung Oh 12, Bruce Ritchie 13, John J Ko 14, Zhaowei Hua 14, Marianne T Sweetser 14, Eliane Sardh 15; ENVISION Investigator. Liver Int. . 2022 Jan;42(1):161-172.

[5] E Kostrzewska 1, A Gregor, S Tarczyńska-Nosal. Heme arginate (Normosang) in the treatment of attacks of acute hepatic porphyrias. 1991 Oct-Dec;23(4):259-62.

Contattaci

Contatta la nostra Associazione per qualsiasi informazione.

Privacy

8 + 4 =